IN VIAGGIO CON SE STESSI

Progettare un viaggio è già vacanza, evoca il confronto con mondi nuovi, e con persone nuove, inclusi noi, visti in un ‘altra prospettiva, fuori dai luoghi delle abitudini quotidiane.

Tutti noi abbiamo bisogno di confrontarci, di avere nuovi contatti : ci aiutano a trovare la verità dentro di ognuno, dato che viviamo la nostra vita in balia di stereotipi, retaggi mentali, tanti messaggi sbagliati ricevuti e copioni di altri.

Ad un certo punto della nostra vita abbiamo bisogno di ricevere informazioni su come comportarci per cambiare, per lasciare le cose che sentiamo non essere vere dentro.

Perchè non si tratta di fortuna, si tratta piuttosto di apertura.

Quando abbiamo la ricettività, il cuore aperto per poter ricevere nuovi messaggi, questi si presentano e, a volte, ti sconvolgono la vita, come un viaggio appunto. O come i “CLICK” del cambiamento.

Arrivano quando meno te li aspetti….

Ad un certo punto si smette di combattere e, magicamente, si inizia a desiderare. Si, quelle cose che si sognano e che non pensi mai possano succedere a te.

Qualche giorno fa, una delle persone che seguo ha detto: <<Hai presente quella parola con cui in certi nostri paesi si usa per rispondere alla domanda come stai? Sai, quando tu chiedi, come stai e ti rispondono : eh …combattiamo…

Ecco, vorrei dirti che ho smesso di combattere, da quando mi hai detto che la felicità è semplice e se non lo è allora è sofferenza camuffata, io non rispondo più “combattiamo”. Affermo con forza un IO NO! con l’aggiunta di un sorriso grande quanto una casa. IO NO! NON PIU’. >>

Avere qualcuno al tuo fianco che ti aiuta, a cui fare domande, che ti faccia da specchio, a volte regala di questi click.

Ad un certo punto vai avanti e scopri di avere dentro tutto un mondo invisibile, costituito dalle forze che ognuno di noi ha dentro, dove è possibile non avere più paura di nulla.

La foto è eloquente, ad un certo punto del nostro “viaggio” dentro e fuori noi stessi, cominci ad avere la certezza di osare, a sentire che certe cose si possono fare.

Dare una aggiustatina ai nostri comportamenti è sempre possibile, fino a scardinare dogmi, liberando sogni.

Quando viaggiamo dentro noi stessi possiamo essere autentici, portiamo con noi i nostri bagagli e quello che vogliamo ricevere e vivere.

Perciò il viaggio non è solo una vacanza, ma una promessa di rinascita, dunque fai bene i tuoi bagagli, lascia i pesi a casa, ricorda che VIENI PRIMA TU e………….parti!!!

Viviamo in un mondo di arrabbiati. ma a volte è solo perchè la gente non si conosce, non sa che si può cambiare, magari lenti a cambiar rotta, si, ma sempre in movimento.

Stiamo CURIOSI mentre viaggiamo!

Aspettiamoci sorprese, come quando si gira l’angolo di una collina in vacanza e si scopre un panorama mozza fiato.

E che il vostro viaggio – vacanza dentro noi stessi e fuori possa mozzarci il fiato questa estate!.

Donatella Ponterio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.